Come riconoscere la cannabis di qualità?


Come è ben noto ai più, la Marijuana non è tutta uguale e, quando ci si appresta ad acquistarla, è fondamentale conoscere gli elementi che differenziano una buona o cattiva qualità della Cannabis.

Ecco per voi alcune utili raccomandazioni da tenere in considerazione.



Controlla la forma, l'aspetto e i cristalli.



La Marijuana adatta all'acquisto si presenta con fiori di un bel colore verde, che non tendano al marrone perché indice di scarsa qualità, e con calici e foglioline lucenti, proprietà attribuita ai piccoli cristalli in cui il THC si concentra maggiormente, che ricoprono le parti vegetali più vicine ai fiori.



Annusa la Marijuana



Altro step molto importante è annusare l'erba che stai per comprare. L'aroma deve risultare piacevole, con note a volte dolciastre, acidule, fruttate o citriche, ben lontano dall'odore di umido o erba ammuffita che invece indicano una scarsa qualità del prodotto, che potrebbe essere ancora troppo fresco, oppure conservato o essiccato in modo improprio.



Controlla l'umidità e la densità della Marijuana


L'umidità è il terzo fattore che riteniamo essere significativo per valutare la qualità della Cannabis. La Marijuana troppo secca infatti si sbriciola facilmente, riducendosi in polvere e complicandone l'utilizzo, oltre a bruciare poco uniformemente. In questo caso il prodotto è stato essiccato in maniera erronea, con tempi di esposizione a luce e calore troppo dilatati e qualità compromessa.

Anche la Cannabis eccessivamente umida tuttavia può creare alcuni problemi e la colpa è attribuibile sempre alla modalità di essicazione sbagliata. Una cima non conciata o essiccata adeguatamente risulta essere difficile da sbriciolare e sgradevole da fumare.

La giusta umidità rende i fiori leggermente secchi al tatto e, in parte, resistenti sotto le dita.

Per quanto riguarda la densità, il miglior modo per capire se la vostra Cannabis è di qualità è verificare se le cime sono belle alla vista e compatte al punto giusto, ovvero omogenee, ma che non diventino un tutt'uno, perché altrimenti si creerebbero problematiche durante la combustione.



Controlla che semi e rametti non siano presenti


Semi e rametti non sono certamente sinonimo di grande qualità della Cannabis.

Se all'interno della busta d'erba che state acquistando notate sul fondo grandi quantità di questi elementi, fareste bene a cambiare fornitore, perché poco esperto o poco affidabile. Difatti i semi e i rametti aumentano il peso e quindi il costo finale del vostro acquisto e danno alla Marijuana un sapore pungente.



Con questa facile e breve guida sarete immediatamente in grado di valutare in maniera ottimale il prodotto che vi accingerete ad acquistare. Eviterete brutte sorprese ed esperienze negative, concentrandovi unicamente sul piacere che la vostra Cannabis vi regalerà.