Sicurezza post lock down nei Cannabis Social Club di Barcellona


Per le riaperture a seguito del lungo periodo di lock down, le associazioni cannabiche spagnole stanno lavorando intensamente per garantire la sicurezza all'interno dei Cannabis Social Club.

Dopo il lungo periodo di chiusura causato dal Covid 19, il governo ha finalmente proceduto alla riapertura delle attività, varando una serie di norme in materia di sicurezza all'interno dei Cannabis Social Club.

Riaprire in sicurezza è infatti un obiettivo comune e tutti gli interessati si stanno muovendo in questa direzione con serietà e massima attenzione.

Nello specifico, i Cannabis Social Club sono soggetti alle regole emanate per i locali aperti al pubblico, che si fondano sulla sicurezza per i soci ed il personale, per evitare che le riaperture possano contribuire ad una nuova ondata del virus.


Perché i Cannabis Social Club sono stati chiusi durante il lock down?

La chiusura causata dal Covid-19 dei Cannabis Social Club, stessa sorte per i ristoranti, i bar e i locali notturni, ovvero tutte quelle attività ritenute non essenziali, è stata decisa nell’ottica di rallentare la diffusione del virus. A conseguenza di ciò, tutti coloro che fanno uso abituale di cannabinoidi, anche coloro che la utilizzano a scopo terapeutico, o sono rimasti sforniti oppure, come unica opzione, si sono rivolti al mercato nero, proprio perché la cannabis non è stata annoverata tra gli essenziali, come invece il tabacco e l’alcool.



Una riapertura in sicurezza

Come per tutti i locali aperti al pubblico, anche i Cannabis Social Club devono seguire le norme relative alla sanificazione ed al distanziamento tra le persone, regole scrupolose con l'intento di rendere i Club un luogo sicuro tanto per gli avventori quanto per i dipendenti.


Ecco le novità per accedere ai Cannabis Social Club.

  • Chiedere appuntamento per la visita;

  • ogni appuntamento ha una durata limitata, che va rispettata per concedere l’accesso a tutti i clienti;

  • all’ingresso occorre avere la mascherina oltre all'ormai noto documento di identità valido;

  • chi presenta sintomi correlati a Covid-19 (febbre, tosse, etc.) non può accedervi;

  • è necessario mantenere una distanza interpersonale di 2 metri;

  • lavarsi frequentemente le mani o utilizzare il gel idroalcolico reperibile nel Club;

  • è necessario portare con sé i propri articoli per fumatori.

Nel rispetto di queste basilari norme comportamentali si potrà godere nuovamente dei degli spazi confortevoli dei Club e dei tanti vantaggi della cannabis.